Paolo Piffer
Paolo Piffer

Ho 37 anni. Sono nato a Torino ma cresciuto a Monza. Prima laurea in Psicologia della Comunicazione, seconda in Scienze e Tecniche PsicologicheNel 2005 la mia prima esperienza come tirocinante nell’ambito del disagio psicologico presso l’A.R.P. di Milano (Associazione di ricerca in Psicologia Clinica). Nel 2008 comincia la mia avventura nel volontariato, l’associazione che mi offre questa possibilità è l’A.R.P.A.(Associazione per la Ricerca Psicologica Applicata), un Centro Diurno per adulti psichiatrici dove imparo il valore dell’ascolto. Parallelamente inizio a lavorare a Monza come Educatore presso una Cooperativa Sociale che si occupa di Assistenza Domiciliare Minori e Assistenza Domiciliare Disabili. A fine 2008 sono uno dei soci fondatori dell’Associazione l’Isola che non c’è onlus, un Centro che si occupa di disagio psichico e disturbi dello sviluppo nella pubertà e nell’adolescenza. Nel 2010 comincio a lavorare con il Carcere di Monza dove partecipo attivamente ai progetti di inclusione sociale di detenuti ed ex detenuti, attività che svolgo tuttora.

Nel 2012 mi candido a Sindaco di Monza appoggiato da due liste civiche e vengo eletto consigliere comunale. Dal 2015 insegno anche psicologia all’Accademia Dante Alighieri. Sono attualmente vicepresidente di SmartNation, un’associazione che svolge attività di promozione e utilità sociale sostenendo l’innovazione nonché lo sviluppo della cultura e dell’economia digitale. Di recente ho contribuito alla fondazione dell’Associazione Ad_Agio che si occupa di sostenere il benessere psicologico della popolazione e ridurre il peso del disagio psichico in particolare dei gruppi sociali più vulnerabili.
Donatore Avis. Tennista dentro. Amante degli animali. La Nonna come unico e vero consulente politico.